Artemis and Nymphs image.

Artemide Sta Chiamando: Donne, Rispondete! Parte 3: Attivando Artemide

Artemis and Nymphs image.

Questo è il terzo post di una serie, Artemis Sta Chiamando: Donne, Rispondete! La serie introduce la dea e l’archetipo, Artemide, e spiega perché è importante per noi adesso.

Nella Parte 1: Stai Ascoltando la Chiamata? – Vuole che proteggiamo le ragazze – Dove sono finite tutte le dee? Artemide nel nostro inconscio collettivo: il disarmo e lo smembramento della grande dea

Nella Parte 2: Nato Per Essere Selvaggia e Divina – Genealogia divina e potere degli archetipi della dea – Estia: cosa succede quando declassiamo la divinità? – Artemide: nata per essere selvaggia e divina – Non scherzare mai con una dea arrabbiata – Lavorando con gli archetipi: fare amicizia con l’ombra, abbracciare la luce

Qui nella Parte 3: Attivando Artemide – Artemide la dea, l’archetipo e la donna: oltre Freud e Jung – Artemide: la dea per ora – Artemide Rising: sfruttare l’emozione, dirigere la rabbia, creare lo spazio – Vivere il mito di Artemide – Attivare Atemis: Invocazione, Immaginazione, Incarnazione – Invocare Artemide per il bene superiore – Diventare sorelle maggiori

Un rapido riassunto dalla Parte 1: All’inizio c’era il Caos, da cui provenivano Gea (Terra), Tarturus (gli Inferi) ed Eros (Amore). La Madre Terra Gea ha dato alla luce Urano (il Cielo) e poi si è accoppiata con lui. La loro progenie erano i Titani. I Titani diedero vita agli dei dell’Olimpo. E dopo, o da, gli dei dell’Olimpo venne il cristianesimo…

Parte 3: Attivando Artemide per il Bene Superiore

Artemide era la Dea della Luna. Era la cacciatrice il cui scopo non falliva mai. Vagava per i boschi con la sua banda di ninfe e adorava tutte le creature selvatiche. Era un’ostetrica per sua madre. Ha protetto donne e ragazze da stupri, rapimenti e mancanza di rispetto.

Come una delle tre Dee Vergini dell’antichità, Artemide era autonoma, forte e realizzata. Si è concentrata su ciò che contava per lei. Era ignara dello sguardo maschile, imperterrita dalla passione sessuale, indifferente al matrimonio e non attratta dalla maternità. Ha incarnato uno spirito di ricerca e ha cercato il vantaggio competitivo.

Artemide la Dea, l’Archetipo e la Donna: Oltre Freud e Jung

Artemide era infuriata per gli abusi del patriarcato contro le donne. Ha punito gli autori di rapimento, stupro, molestie e mancanza di rispetto. Se fosse vissuta durante il XX secolo, avrebbe abbattuto sia Freud che Jung con una sola freccia, Freud per aver insistito sul fatto che le sue qualità più potenti erano “innaturali” per una donna, e Jung per aver diminuito i suoi talenti innati come espressione inconscia dell’animus maschile, quando in realtà erano molto consapevolmente i suoi. Come donne, stiamo ancora lottando per essere liberate dagli stereotipi culturali e, come tale, Artemis è significativa e rilevante oggi come non lo è mai stata.

Quando le dee sono viste come modelli di normale comportamento femminile, una donna... è apprezzata come se stessa femminile quando è attiva, obiettiva nelle sue valutazioni e orientata al successo. È fedele alla forma, come la particolare dea a cui assomiglia di più. Non soffre di un complesso di mascolinità, come diagnosticherebbe Freud, e non è identificata con l'animus e mascolina come suggerirebbe Jung.

Jean Shinoda Bolen, Le Dee Dentro la Donna.

Artemide non è mai stato “meno di” o “maschio identificato”. Del Sole e della Luna, era la primogenita. Zeus, suo padre, il terzo patriarca, le concesse tutto ciò che desiderava. E attraverso il potere della sua particolare femminilità, ha scelto la sua strada.

Artemide: La Dea per Ora

Questa serie si è aperta con la premessa che, da adulti, siamo preoccupati per il futuro dei nostri giovani. Siamo preoccupati per l’escalation dei problemi di salute mentale, per la medicalizzazione dei “dolori della crescita” e per l’abuso di farmaci da prescrizione. Siamo preoccupati per l’impatto dei social media sui problemi di autostima e identità. E, poiché siamo donne, sappiamo per esperienza che elaboriamo le emozioni in modi particolari, e per questo motivo siamo molto preoccupati per le nostre ragazze.

Artemide può aiutarti.

  • In quanto Dea della Luna, può illuminare le ombre.
  • Come guida, può condurci attraverso il wilderness.
  • Come attivista, può incitare il nostro spirito combattivo.
  • Come protettrice, può difenderci.
  • Come cacciatrice, può dirigere la nostra attenzione e stabilizzare la nostra mira.
  • Come ostetrica, può aiutarci a far nascere i nostri progetti.

E come archetipa, è sempre parte di noi ed è pronta a servire.

Artemis Rising: Sfruttare l’Emozione, Dirigere la Rabbia, Creare lo Spazio

Nell’ultimo post abbiamo visto la “biografia” di Artemide, la sua nascita, infanzia e vita. In quanto archetipo nella psiche delle donne di oggi, tutte le sue caratteristiche chiave possono essere tradotte nelle nostre esperienze e gli eventi principali della sua mitologia mostrano come potremmo rispondere al meglio alle nostre attuali preoccupazioni.

Come Bolen ha osservato attraverso il suo lavoro che abbraccia decenni, vedere la vita attraverso la lente di un archetipo di dea può essere motivante, arricchente e potenziante.

“Quando una donna sente che c’è una dimensione mitica in qualcosa che sta intraprendendo, quella conoscenza tocca e ispira in lei profondi centri creativi”.

Ecco alcuni dei modi in cui possiamo attivare e assimilare le qualità di Artemide e imparare dal suo esempio.

Vivendo il Mito di Artemide

  • La relazione tra Artemide e Leto conferma che le donne supportano al meglio altre donne attraverso importanti riti di passaggio. La loro relazione può anche essere vista come la necessità per noi di guarire la Ferita Madre e fare il lavoro di guarigione generazionale che le generazioni passate semplicemente non erano in grado di fare.
  • Il rapporto tra Artemide e le sue ninfe riflette la necessità per le ragazze di avere una Sorella Maggiore, donne adulte che possano guidarle attraverso il terreno selvaggio.
  • Artemide e le sue ninfe, che vagano da sole nella natura selvaggia, esemplificano la necessità per le donne di avere il proprio spazio, la propria comunità e le proprie attività in cui possono essere libere di esplorare la propria autonomia, libere dallo sguardo maschile e dai limiti posti loro da il patriarcato.
  • Artemide come protettrice delle donne e delle ragazze legittima il nostro diritto a sentirci arrabbiati quando ci mancano di rispetto e vengono maltrattati.
  • Artemide come protettrice della natura selvaggia ci infonde la necessità di essere reciprocamente e amorevolmente connessi con la Natura.
    La sua autonomia e autosufficienza è un incoraggiamento a viaggiare e cercare l’avventura da soli.
  • La relazione tra Artemide e Apollo riflette il nostro desiderio che gli uomini siano nostri fratelli gemelli, nostri pari e amici.
  • La sua relazione con Zeus riflette il nostro bisogno che il patriarcato ci riconosca per tutti i nostri punti di forza e le nostre caratteristiche e ci regali le risorse e l’ambiente attraverso i quali possiamo crescere ed esprimere il nostro massimo potenziale.

Fare Amicizia con l’Ombra

Come notato nella Parte 2, il lato oscuro di Artemis era una rabbia incontenibile ed era spietata nelle sue punizioni. In quanto donne umane e non dee mitologiche, possiamo evitare di causare danni. Piuttosto che dare libero sfogo alle emozioni estreme, possiamo imparare a riconoscere i nostri inneschi prima di sparare, sfruttare l’energia e dirigerla verso obiettivi benefici.

Attivare Atemis: Invocazione, Immaginazione, Incarnazione

Gli antichi greci sapevano invocare le Dee. Attraverso la recitazione di inni omerici raccontavano le storie, visualizzavano le scene, creavano un’immagine del personaggio e comprendevano intimamente le sue caratteristiche. Prima immaginandola e poi invocandola, l’avrebbero invitata a entrare e avrebbero incarnato il suo potere.

Circa 3000 anni dopo, Carl Jung ha istigato una pratica che sembra essere più o meno la stessa cosa.

Immaginare attivamente le dee può aiutare una donna a conoscere gli archetipi attivi nella sua psiche. Potrebbe visualizzare una dea e poi, una volta che ha un'immagine vivida nella sua mente, vedere se può avere una conversazione con la figura visualizzata. Usando ``l'immaginazione attiva`` - come viene chiamato questo processo scoperto da Jung - potrebbe scoprire di poter porre domande e ottenere risposte.

Jean Shinoda Bolen, Le Dee Dentro la Donna

Come donne moderne, possiamo dare nuova vita alle pratiche delle nostre antiche sorelle antenate greche. Attraverso la nostra eredità spirituale, le dee sono vive e presenti nel nostro inconscio collettivo, pronte per essere reinventate, ricreate e invocate.

Invocando Artemide per il Bene Superiore

Dalla metà degli anni settanta, i movimenti femministi hanno invocato e incarnato l’archetipo di Artemide.

Artemis rappresenta le qualità idealizzate dal movimento delle donne: successo e competenza, indipendenza dagli uomini e dalle opinioni maschili e preoccupazione per le donne e i giovani vittime e impotenti. La dea Artemide aiutò sua madre Leto durante il parto, salvò Leto e Aretusa dallo stupro e punì l'aspirante stupratore Tizio e il cacciatore invadente Atteone. Era la protettrice dei giovani, specialmente delle ragazze preadolescenti.

Queste preoccupazioni di Artemis sono parallele alle preoccupazioni del movimento delle donne che hanno portato all'organizzazione di cliniche per stupri, corsi di autoprotezione, aiuto per donne molestate sessualmente e rifugi per donne maltrattate. Il movimento delle donne ha enfatizzato il parto sicuro e l'ostetricia, si è preoccupato per l'incesto e la pornografia ed è motivato dal desiderio di prevenire danni a donne e bambini e di punire coloro che lo fanno.

Jean Shinoda Bolen, Le Dee Dentro la Donna

Bolen pubblicò per la prima volta queste parole nel 1984, quasi 40 anni fa. Eppure, quando guardiamo all’attuale situazione globale per quanto riguarda i diritti, la sicurezza, l’autonomia e la fiducia in se stessi delle donne, è giusto chiedersi quanto è stato raggiunto e quanto viene eroso. Una cosa sappiamo per certo: dobbiamo continuare a fare, e fare, e fare.

Quando si tratta di proteggere e guidare le nostre ragazze, possiamo certamente dare l’esempio. Ma mi chiedo se possiamo fare di più.

Un Passo Avanti Come Sorelle Maggiori

Possiamo ispirarci ad Artemis nel suo ruolo di Big Sister? Possiamo creare spazi sicuri, sacri e selvaggi in cui le ragazze possano esplorare il panorama vasto, potente e colorato della femminilità? Allo stesso tempo possiamo guidarli attraverso il sottobosco dell’identità, della fiducia e dell’autenticità? Mostrare loro che possono crescere oltre l’attuale mania del vittimismo e del diritto? Sostenerli mentre imparano a essere orgogliosi della loro espressione unica di essere donne?

I social media e altre forze sembrano ridurre la fiducia in se stessi e creare confusione sull’identità. Dobbiamo ricordare a noi stessi e insegnare alle nostre ragazze che, come scrive Bolen, “c’è una potenziale eroina in ogni donna” e che “una psicologia che supporti le singole donne a fare le proprie scelte e vedersi protagoniste della propria storia di vita le cambia . E questo ha un effetto a catena in tutto il mondo”.

Se potessimo accendere e alimentare il fuoco di Artemide che sorge dentro di noi, quale impatto potremmo avere sul mondo?

Spero che questa serie ti sia piaciuta. Se non hai già letto Goddesses in Everywoman di Jean Shinoda Bolen, ti incoraggio caldamente a farlo. Non solo approfondirai la tua consapevolezza di Artemide, ma incontrerai gli altri sei archetipi di dea predominanti che si possono trovare mentre svolgono i loro ruoli nella nostra psiche.

HEX GLI ALORITMI.Sono anticonvenzionale e spesso sfuggente sui Social Media. Ma io sono qui per te. Il modo migliore per ricevere aggiornamenti è iscriverti alla mia mailing list privata.

UN OPERA SOLISTA.Qui ci sono solo io e mi piace mantenere il mio spazio internet relativamente privo di pubblicità. Il supporto dei lettori è quindi necessario e molto apprezzato. Puoi contribuire con

  • Acquista dal mio Shop
  • Facendo clic sui miei link di affiliazione prima di fare acquisti su Amazon (sì, lo so che non ci piacciono i multi. Ma almeno in questo modo, una parte del tuo pagamento viene reindirizzata a me.)
  • Offrimi un caffè facendo una donazione qui

Dal mio cuore, grazie.

More from The Book of Ways

Le Dee Dentro la Donna di Jean Shinoda Bolen – Leggi la mia recensione completa.

Artemide Sta Chiamando: Donne, Rispondete! Parte 1 – Stai ascoltando la chiamata?

Artemide Sta Chiamando: Donne, Rispondete! Parte 2 – Nata per essere selvaggia e divina

Credits

L’immagine è mia ed è pubblicata qui sotto copyright. Non riesco a immaginare che qualcuno vorrebbe usarlo, ma se lo fai, sentiti libero, ma per favore ricollegati qui e accreditami, poiché è la cosa giusta da fare.

Angelina Brazzale

Angelina Brazzale is the founding creative director of Empress and Sister. Like her chart ruler, Mercury, she travels between worlds. She has degrees in English Literature and in Fine Arts, Ceramics. She's a Primary Health Coach, having reversed autoimmune disease through the protocols of ancestral health. She spent over 10 years teaching yoga and meditation. She reads Tarot, writes and makes art, and is sensitive to the energy in crystals and trees. Visit her Page in the Empress and Sister Collective for information, products and services.

No Comments

Post a Comment